Aumenta le tue vendite durante i saldi

Vantaggi con una radio in store royalty free

musica per negozi durante saldi

La frenesia delle vendite di gennaio è già in corso, e mentre molti si preparano a catturare le offerte, c’è un aspetto spesso sottovalutato che può fare la differenza: la musica di sottofondo.

In questo articolo esploreremo come la scelta della musica giusta possa influenzare positivamente l’esperienza di acquisto durante i saldi.

Oggi ci concentriamo sulla “musica completa di diritti” e scopriamo i vantaggi e i motivi per cui dovresti optare per questa scelta durante un periodo importante per il tuo business come la corsa ai saldi.

Vantaggi della Musica Completa di Diritti nei Saldi

La tradizione delle vendite ha radici profonde, ma la modernità ci offre nuove prospettive.

Molti pensano che questo periodo abbia perso il suo fascino di un tempo – anche perché sembra durare tutto l’anno e perché ci sono dei dubbi sulla reale convenienza dei prezzi – ma conserva ancora qualcosa che lo rende unico, cioè il coinvolgimento emotivo.

I saldi, chiamati anche vendite private, ribassi o svendite, hanno una storia che va indietro di secoli:

L’idea di abbassare i prezzi per attrarre i compratori c’era già prima, ma i saldi come li conosciamo noi oggi hanno origine nel XIX secolo, quando i grandi magazzini, come Macy’s, furono i primi a lanciare saldi e offerte speciali per liberarsi della merce avanzata e richiamare più clienti.

Nel XX secolo, con il passare degli anni, i saldi sono diventati una consuetudine globale. Imprenditori e società di diversi Paesi hanno iniziato a proporre ribassi e offerte speciali in vari momenti dell’anno, come le stagioni dei saldi invernali ed estivi.

Al giorno d’oggi i saldi di gennaio sono una pratica molto diffusa in diverse zone del mondo. Dopo il Natale, i negozianti vogliono smaltire le merci rimaste e attrarre i clienti con riduzioni di prezzo notevoli. I consumatori, a loro volta, aspettano spesso con impazienza questi saldi per fare spese dopo le feste e trovare articoli a costi più bassi.

Oltre alla preparazione delle vetrine, dei ripiani e degli spazi di vendita in generale, scegliere la musica più giusta contribuisce a creare l’ambiente

Durante i saldi, avere una radio in store personalizzata può portare diversi benefici: dall’avere un ambiente gradevole e stimolante, al comunicare con efficacia le promozioni, attraverso l’uso di specifici spot creati ad hoc .

Scopriamo come la musica di sottofondo, soprattutto se libera dai vincoli delle sempre più onerose licenze SIAE, SCF, LEA, possa cambiare il gioco durante i saldi.

Musica e Spot in store come stimolo per gli acquisti

La musica può essere uno strumento efficace per i rivenditori e i loro clienti durante la stagione dei saldi. Alcuni dei vantaggi della background music o musica di sottofondo sono:

Motivazione: la musica può stimolare i clienti a entrare nei negozi e a fare acquisti, creando un’atmosfera piacevole e coinvolgente.

Isolamento: la musica può aiutare i clienti a isolarsi dai rumori e dalle distrazioni esterne, favorendo la concentrazione sulle offerte e sui prodotti, soprattutto se slegata da ricordi ed emozioni pregresse (e qui la musica non mainstream diventa fondamentale come scelta).

Gestione della tensione: la musica può alleviare lo stress e l’ansia dei clienti, che spesso devono affrontare code, affollamento e competizione per i prodotti scontati.

Miglioramento delle prestazioni: la musica può influenzare positivamente il comportamento e le decisioni dei clienti, aumentando il tempo di permanenza nei negozi, il numero di articoli acquistati e il grado di soddisfazione.

Maggiore agilità: la musica può rendere i clienti più veloci e dinamici nel cercare e scegliere i prodotti, grazie al ritmo e all’energia che trasmette.

Rilassamento: la musica può favorire il recupero fisico e mentale dei clienti dopo una “sessione di shopping intensa”, contribuendo a rilassare i muscoli e la mente.

Differenze tra Musica Completa di Diritti e Musica Mainstream con Licenze SIAE, SCF e LEA

Perché dovresti optare per la “musica royalty free” anziché la mainstream soggetta a licenze complesse? Esaminiamo le differenze e i vantaggi pratici.

Associazione di Emozioni e Ricordi:

La “musica compresa di diritti” ha il potere di evocare emozioni e ricordi positivi svincolati da sensazioni pregresse, creando un’esperienza di acquisto memorabile e unica. Associare certi brani alle vendite può fidelizzare i clienti.

Rafforzare l’Identità del Brand

La scelta accurata della musica è parte integrante dell’identità del marchio. Selezionare brani che riflettano l’immagine aziendale può rafforzare la percezione del cliente sulla tua azienda.

In MoosBox siamo esperti di musica per i saldi da più di 25 anni.

Stimolare il Comportamento d’Acquisto

Una radio in store creata in modo corretto può influenzare le decisioni d’acquisto, creando l’ambiente ideale per gli acquisti impulsivi o evidenziando prodotti specifici con la giusta colonna sonora.

La musica va selezionata con attenzione per essere adeguata ai clienti e ai prodotti che si vendono. La musica può rendere più piacevole l’acquisto e può anche aiutare molto la promozione e la vendita durante i saldi di gennaio in un 2024 pieno di novità.

Se vuoi restare informato sulle novità di MoosBox seguici su Linkedin o sul nostro canale Telegram